Miti sulla contraccezione e sul ciclo mestruale

Miti sulla contraccezione e sul ciclo mestruale

Esiste un certo numero di metodi di controllo delle nascite che sono altamente efficaci nel prevenire le gravidanze. Ma c’è anche molta disinformazione su come funziona l’apparato riproduttivo e su alcuni metodi che semplicemente non funzionano.

Qui di seguito viene elencato un certo numero di miti comuni sul ciclo mestruale, sul sesso e sulla contraccezione.

L’ovulazione si verifica a metà del ciclo, intorno al 14° giorno circa.

FALSOI tempi dell’ovulazione sono molto imprevedibili. Solo il 10% delle donne ha l’ovulazione il 14° giorno del ciclo. I tempi dell’ovulazione possono anche variare da ciclo a ciclo, rendendo impossibile sapere quando questa avviene. Ciò significa che il rischio di concepimento esiste quasi ogni giorno del ciclo.

Se ho un ciclo regolare l’ovulazione avviene sempre a metà periodo.

FALSO I tempi dell’ovulazione sono molto imprevedibili e variano da ciclo a ciclo, anche se la lunghezza del tuo ciclo mestruale è regolare.

Non posso rimanere incinta all’inizio o alla fine del mio ciclo.

FALSOPoiché i tempi dell’ovulazione sono imprevedibili e gli spermatozoi possono vivere fino a 5 giorni nelle tube di Falloppio, il rischio di concepimento dopo un rapporto non protetto esiste quasi ogni giorno del ciclo.

La gravidanza inizia subito dopo al rapporto non protetto.

FALSOLa gravidanza non inizia immediatamente dopo un rapporto non protetto. La gravidanza inizia quando l’ovulo fecondato si impianta nell’utero, che normalmente avviene 6-12 giorni dopo la fecondazione.

Sto allattando per cui non posso rimanere incinta.

FALSOAnche se l’allattamento può ritardare l’ovulazione, questo non è una garanzia. L’ovulazione si verifica anche quando una donna allatta. Se si sta allattando è necessario usare almeno i preservativi, se si vuole evitare una gravidanza.

Una donna non può rimanere incinta se non ha l’orgasmo.

FALSOLa fecondazione avviene quando uno spermatozoo si fonde con un ovulo. Non è necessario che una donna abbia un orgasmo per rilasciare un ovulo.

Non ho bisogno di contraccezione perché abbiamo rapporti solo durante il periodo “sicuro”. Una donna è fertile un solo giorno al mese.

FALSODurante il ciclo mestruale medio di una donna ci sono sei giorni in cui un rapporto sessuale può portare alla gravidanza: i cinque giorni prima del rilascio dell’ovulo (ovulazione), più il giorno stesso del rilascio dell’ovulo. Ma i tempi dell’ovulazione possono essere diversi da ciclo a ciclo. Perciò, individuare il momento dell’ovulazione è pressoché impossi- bile. Ciò significa che il rischio di concepimento in seguito a un rapporto non protetto esiste praticamente ogni giorno del ciclo.

Non rimarrò incinta se facciamo sesso in piedi o se sono io a stare sopra.

FALSOAlcune persone credono che fare sesso in determinate posizioni, ad esempio in piedi, espella lo sperma dalla vagina. Invece, le posizioni durante un rapporto non hanno nessun effetto sul verificarsi o meno della fecondazione. Quando un uomo eiacula, lo sperma viene depositato all’interno della vagina. Gli spermatozoi iniziano a salire attraverso la cervice immediatamente dopo l’eiaculazione.

Non rimarrò incinta se il mio partner si ritrae prima di eiaculare

FALSOIl ritrarsi prima dell’eiaculazione, conosciuto come “coito interrotto”, non è un metodo infallibile di contraccezione. Il liquido che l’uomo emette prima dell’eiaculazione può già contenere spermatozoi. Inoltre, un uomo può semplicemente non ritrarsi in tempo.

Non rimarrò incinta perché questo è il mio primo rapporto sessuale.

FALSOUna donna può rimanere incinta ogni volta che avviene l’ovulazione, anche se non ha mai avuto rapporti in precedenza.

Non rimarrò incinta se dopo il rapporto faccio una doccia o un bagno o se urino subito dopo.

FALSOLavarsi o urinare dopo il rapporto non fermerà gli spermatozoi che sono già en- trati nell’utero attraverso la cervice.